circolo

Posted by Gabriele Vergani On marzo - 8 - 2016 0 Comment

Via Serchio

Nella seduta di consiglio comunale del 2 marzo 2016, riguardante l’approvazione del bilancio, tra gli atti collegati si votava il piano delle alienazioni. Tra i terreni pubblici da alienare figurava l’importante area pubblica di Via Serchio a Molinello. Nell’intervento del nostro Capogruppo, riportato di seguito, si sottolinea la necessità che quell’area non sia svenduta ma diventi il centro di un progetto sociale per la città.

“Nel piano delle alienazioni che stiamo andando a votare è inserita l’area di via Serchio, l’ultima area verde pubblica di una certa rilevanza, che questa amministrazione ha deciso di destinare per la sua metà ad interventi abitativi di interesse spiccatamente sociale in fase di PGT. Non avrebbe infatti senso consumare ulteriore suolo, per giunta pubblico, se il progetto da sviluppare non fosse un progetto di interesse fortemente collettivo che il libero mercato, per sua natura, ha scarso interesse a sviluppare.
Questa amministrazione, va detto, grazie al prezioso lavoro degli assessori Vaghi e Mariani prima e Macelloni poi, da oltre un anno e mezzo sta appunto lavorando a degli interventi integrati di politiche per la casa.
Un primo faticoso successo è stato quello di riuscire a fare siglare a dicembre 2015, dopo mesi di trattative, l’accordo territoriale per i contratti a canone concordato, cioè contratti di locazione più bassi del canone libero in base appunto a accordi territoriali tra le organizzazioni della proprietà edilizia e le organizzazioni dei conduttori maggiormente rappresentative, stabilendo un limite minimo e massimo di locazione annua al metro quadro per la determinazione dei canoni detti appunto Concordati.
Pensate che la legge che istituisce questa opzione è del 1998 e finalmente anche i cittadini cesanesi potranno avvalersi di questa possibilità che consente a chi affitta di avvalersi di importanti sgravi fiscali, come ad esempio la possibilità della cedolare secca al 10% invece che al 21% come tassazione annua e, da quest’anno, come abbiamo votato nello scorso consiglio comunale, uno sconto del 25% sull’IMU seconda casa.
A questa importante politica a costo zero il nostro comune sta agganciando una ulteriore possibilità. Grazie agli 80.000 € che abbiamo vinto partecipando al “Bando mobilità abitativa” di Regione Lombardia (pubblicato nella DGR 22/07/2014) si sta sviluppando l’elaborazione di un bando aperto, che verrà indicativamente pubblicato a fine marzo, che premierà con un contributo economico e un ulteriore sconto una tantum sull’IMU seconda casa i proprietari che decideranno di affittare a canone concordato.
Queste informazioni sulle nostre politiche per la casa sarebbe stato forse più idoneo citarle in un intervento nel prossimo punto all’ODG che riguarda l’approvazione del bilancio, ma ci servono a dare il senso di quello che riteniamo sia oggi un approccio prioritario: lavorare a un sistema di incentivi e azioni che consenta l’accesso alla casa a prezzi non di mercato alle famiglie e ai cittadini in difficoltà, tra cui oggi figura gran parte di quel ceto medio impoverito dalle crisi delle politiche neo-liberiste degli ultimi anni. Un sistema di incentivi e azioni volte a rimettere in circolo quegli oltre 1000 alloggi sfitti nel nostro territorio, evitando ulteriori inutili consumi di suolo.
Ci teniamo dunque a sottolineare che il voto sull’alienazione dell’area di via Serchio vogliamo sia propedeutico a un percorso di massima partecipazione su quanto si andrà a realizzare su quell’area perché, data la rilevanza sociale e simbolica di questa operazioni, non può essere qui demandato al solo dirigente del servizio, anche se è la prassi, il compito di predisporre tutti gli atti conseguenti senza un indirizzo politico chiaro e condiviso.
Invitiamo dunque l’amministrazione a trattare in delle commissioni congiunte territorio e sociali il destino di quest’area e, perché no, ratificarne l’indirizzo scelto nel nostro consiglio comunale al fine di rendere questa alienazione non una mera operazione contabile ma un vero e proprio progetto per la città.

Gabriele Vergani

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin